Correva l’anno 1997. A seguito di una serie di importanti appuntamenti culturali che si svolgevano a Bologna e Rimini. Rispettivamente, la performance Fratelliribelli a Bologna, a cura dell’associazione culturale Il Circolo Vizioso, uno spettacolo audiovisivo che propose ad un vasto pubblico, per sette anni, una serie di appuntamenti con la lettura e visione di gruppo del Fumetto. Mentre a Rimini in agosto, si svolgeva da alcuni anni, sotto l’Antica Pescheria di piazza Cavour, Cartoon Club, Festival del Cinema di Animazione. Nel 1995 e nel 1996 Fratelliribelli, proietta per Cartoon Club alcune performance audiovisive nell’ambito del festival.

Da questi incontri, nasce l’idea di aggiungere al festival del cinema di animazione, anche il Fumetto. Riminicomix vede la sua prima edizione proprio nel 1997 con mostre, incontri e mostra mercato. L’attenzione dei suoi realizzatori e coordinatori, che ne avevano scelto la location, il nome, e la comunicazione, da sempre attenti alle sinergie fra mondo del Fumetto, sociale e cultura pop, decidono di presentare anche il mondo dei Cosplay. Che consideravano, da più di un decennio un fenomeno, culturale giovanile, di grande interesse.

Nel 2003, nasce la Cosplayconvention. I Cosplay si presentano ufficialmente a Riminicomix gestiti, coordinati e presentati dal gruppo B.H.C., acronimo di Best Horror Cosplay, nelle persone di Lady Set e Stab, anche loro Cosplayers.

Rispettivamente Ramona Lambusta e Marco Veronese, anno dopo anno, a seguito di una professionale gestione dell’evento, assieme al loro staff competente, vedono crescere a Riminicomix la presenza dei rappresentanti del mondo Cosplay. Il gruppo B.H.C. propose di organizzare delle vere e proprie gare tematiche, ancora non effettuate in Italia in quei primi anni, ma presenti da tempo in Giappone, con premi e riconoscimenti divisi in varie categorie. Per questo servivano delle informazioni precise, alle quali si dovevano attenere tutti i partecipanti.

Decidono, con l’approvazione di Riminicomix e i suoi organizzatori, di redigere un “vademecum”, fondamentale per gli anni a venire, diventato oggi un vero e proprio regolamento ufficiale, una sorta di legislatura tecnica, per i nostri eventi, e per tutti gli eventi Cosplay, che da tempo, il gruppo B.H.C coordina anche in altre regioni d’Italia, per importanti manifestazioni.

Per questo servivano delle informazioni precise, alle quali si dovevano attenere tutti i partecipanti che, gratuitamente, si iscrivevano, e si iscrivono numerosi, alle gare che si svolgono ogni anno sul palco di Riminicomix. Qualificando con il loro lavoro la Cosplay Convention di Riminicomix, come l’evento più importante dell’estate Italiana.

Il regolamento, scritto e redatto da Ramona Lambusta e Marco Veronese, al quale ogni partecipante alle gare Cosplay di Riminicomix lo trovate nella pagina ISCRIZIONI ONLINE, PER SFILATE E GARE COSPLAY, REGOLAMENTO.